Sabbia – Alpe Campo mt.1538

                                        ( Val Sabbiola )



da Sabbia mt. 758

Itinerario :  seguiamo la vecchia mulattiera che da Sabbia porta a Erbareti   

Sabbia -  Madonna del Rovaccio - Cortaccio - Costabella - Ponte ( nel punto basso ) - Montata - Alpe Corti - Alpe Colmetto -  Alpe Campo

tempo di salita ore: 2,30’  / disl. mt 800


Dal  parcheggio a monte del paese, ci incamminiamo sulla strada carrozzabile. Oltrepassata la chiesa della Madonna del Rovaccio, si giunge ad un piccola piazzola dove a dx ( cartello ) inizia la vecchia mulattiera. Giungiamo alla Fraz. Cortaccio , abbiamo l'impressione che il sentiero passi davanti ad una bella casa ristrutturata , proprio in quel momento esce una signora alla quale domandiamo " bondì sciora as pol pasaa da chi ? " lei  cortesemente risponde " si ma vuli nè in duva "  e noi " all'Alpe Campo"  alora duvì na li sura in duva l'erba l'è auta " Ringraziamo  la gentile signora e proseguiamo il cammino. Il sentiero scende leggermente per giungere al fiume Sabbiola. Qui arriva anche la strada carrozzabile che giunge da Crosi. Percorriamo un pezzo di strada asfaltata per addentrarci nuovamente nel bosco , superati alcuni ponticelli giungiamo alle belle baite di Montata. Da questa località si dirama un sentiero che porta ad Erbareti. La salita ora è assai faticosa , la mulattiera non da respiro , finalmente usciamo dal bosco ed arriviamo all'alpe Corti a 1111mt. Un cartello appeso ad una betulla dice " dai 1111mt , in sù tutti si danno del tu ". Ci dissetiamo alla fontanella dell'alpe per riprendere il cammino su un bel sentiero che sale con ampi zig zag. Lo sguardo spazia nella sottostante Valle Sabbiola sino alla piana del Sesia , la giornata nuvolosa limita altre contemplazioni , ma non piove e viste le giornate precedenti è un bel regalo. Arriviamo al colle all'Alpe Colmetto di Cevia e da li risaliamo il prato per arrivare all'Alpe Campo. Magnifico balcone sulla valle. L'alpe formata da diverse case ed una caratteristica cappella , ci riserva una graditissima sorpresa. Infatti mentre ci apprestavamo alla sosta cercando la sistemazione , ecco che da una baita appare un giovane che ci saluta e poi ci invita a bere un thè caldo. Un invito inaspettato e assai gradito, entriamo nella casa , dove una ragazza ci accoglie con un bel sorriso. Andrea e Marta , sono saliti ieri aspettavano amici ma questi , forse non inclini a scarpinare hanno rinunciato alla gita. Dal thè siamo passati ai biscotti per finire con una spaghettata al pesto , veramente ottima , condita con un buon bicchiere di vino. Il tempo non prometteva niente di buono , a malincuore lasciamo i nostri nuovi amici li ringraziamo della loro ospitalità e scendiamo a valle. Nel transitare alla Fraz.Cortaccia troviamo la sig. del mattino seduta sulla soglia della casa ( immagine idilliaca ) intenta a cucire. La salutiamo con enfasi , e siamo alla macchina.

                       1/06/08                                                                                                                                                                         

             carta swiss mapp 100   traccia e rilevamenti eseguiti con GPS Garmin